Archivi tag: matteo renzi

Lupi: “Pronti per Expo 2015. Semplificazione contro corruzione”

Saremo pronti per Expo 2015. Il Ministero ha dato la disponibilità di Italferr e non ci saranno problemi. L’importante è che adesso si possa tornare a parlare di contenuti, di alimentazione. Expo sarà una importante vetrina per l’Italia e consentirà alle diverse parti del mondo di tornare a confrontarsi”. Lo ha detto Maurizio Lupi, ministro delle Infrastrutture dei Trasporti intervenendo questa mattina al corso di alta formazione politico-istituzionale Eunomia Master.

Sulle priorità infrastrutturali, Lupi ha sottolineato come “le opere strategiche sono quelle delle reti e del collegamento dei nodi. È fondamentale selezionare per non disperdere le risorse. Bisogna inoltre accelerare sulle infrastrutture le cui risorse sono già finanziate. Le infrastrutture sono fondamentali per la competitività, ma le reti non sono solo autostrade e ferrovie, per questo, come ci richiede l’Europa, stiamo lavorando oltre che sulle autostrade materiali anche su quelle immateriali, per la digitalizzazione del Paese”.

Nell’ambito del corso, organizzato dall’associazione Eunomia e giunto alla sua decima edizione, Lupi ha tenuto oggi una lezione su “Opere pubbliche e sistema degli appalti” insieme al professor Duccio Traina. “E’ importante – ha detto Lupi – che le regole si adeguino agli obiettivi, che devono essere chiari e individuati con trasparenza. Per evitare fenomeni di corruzione a mio avviso non serve irrigidire le norme o burocratizzare ulteriormente, al contrario è indispensabile semplificare ed eliminare passaggi nei quali può trovar spazio la corruzione. Oltre, ovviamente, a prevedere vere funzioni di controllo”.

Al tavolo, in qualità di relatore, anche l’avvocato Duccio Traina, professore di diritto pubblico all’Università di Firenze.

A coordinare l’incontro, il professore Marcello Cecchetti, ordinario di istituzioni di diritto pubblico all’Università di Sassari.

Boschi: “Le riforme stanno cambiando l’Italia”

“Questo incontro è un’occasione preziosa per promuovere il confronto. Il percorso sulle riforme costituzionali è ancora in corso e sostengo ogni occasione di approfondimento delle novità in fase di approvazione in Parlamento, anche se la vera sfida sarà il referendum che nel 2016 vedrà tutti i cittadini coinvolti nelle decisioni sulla direzione che il Paese dovrà prendere. In questa ottica è importante che ognuno maturi le sue opinioni e si faccia una idea propria”.

Così il ministro per le Riforme Maria Elena Boschi ha aperto il suo intervento a Villa Morghen per la lezione della decima edizione di Eunomia Master. Boschi è intervenuta nel corso della lezione “Costituzione e nuovo Parlamento. Riforma di Senato e Titolo V della Costituzione” davanti a 55 amministratori, politici, funzionari pubblici under 40.

“Ancora prima che Renzi diventasse premier – ha continuato il ministro Boschi – a inizio gennaio scorso il PD aveva rilanciato sulle riforme, che sono poi diventate uno dei principali obiettivi di questa legislatura. È per noi infatti fondamentale portare a termine il cammino delle riforme costituzionali e della nuova legge elettorale”.

Insieme al ministro Boschi sono intervenuti il fondatore dell’Associazione Eunomia e sindaco di Firenze Dario Nardella, il professor Leonardo Morlino, presidente del Comitato Scientifico di Eunomia e professore di Scienza politica alla LUISS di Roma e il professor Enzo Cheli, presidente di Eunomia e costituzionalista.

Riforme, Nardella: “Decisiva formazione della futura classe dirigente”

La decima edizione di Eunomia Master mette al centro le riforme perché dopo tanti annunci si stanno finalmente facendo. Anche se non toccano direttamente il quotidiano dei cittadini, sono quelle che fanno la credibilità del Paese, che si traduce in importanti vantaggi da parte dell’Europa, e non solo, per i cittadini”.
Così Dario Nardella, fondatore dell’Associazione Eunomia e sindaco di Firenze, è intervenuto alla lezione di apertura della decima edizione del corso di alta formazione politico-istituzionale che si tiene a Villa Morghen a Settignano (Firenze).
Sulla frattura registrata fra il premier Renzi e l’ex-segretario PD Bersani, Nardella auspica “che Bersani si concentri maggiormente sulle questioni di merito e meno sulle formalità e giunga alla conclusione di partecipare alla discussione con il partito sulle riforme che davvero interessano i cittadini”.

La lezione di apertura di Eunomia Master 2015 ha visto anche l’intervento del professor  Leonardo Morlino, presidente del Comitato Scientifico di Eunomia e professore di Scienza politica alla LUISS di Roma: “La crisi economica ha dato una forte spinta al mutamento della democrazia, dopo una fase di stallo durata quasi venti anni – ha detto Morlino – il momento che stiamo vivendo è particolare perché assistiamo ad una crisi che sta facendo da catalizzatore di diversi elementi. Il percorso di cambiamento non sarà veloce, a causa di un sistema come quello italiano dove la democrazia si è a lungo espressa con regole di veto, ma si stanno impostando le riforme e le condizioni per un ripensamento a medio-lungo termine”.

Il master, quest’anno intitolato “Cantiere Italia. Come le riforme stanno cambiando il Paese”, prevede quattro incontri – uno ogni due fine settimana (venerdì pomeriggio e sabato mattina) fino all’11 aprile – durante i quali 55 amministratori, politici, funzionari pubblici under 40 analizzeranno con l’aiuto di ministri, studiosi, giornalisti, manager di grandi aziende le riforme proposte dal governo italiano.

Fornero: “Renzi shock positivo, attenzione che misure su lavoro non aumentino precariato”

“Renzi? Uno shock positivo ma attenzione che le misure sul lavoro non aumentino il precariato”. È quanto afferma l’ex ministro del Lavoro Elsa Fornero intervenendo a margine di una lezione sul mercato del lavoro svolta a Eunomia Master, il corso di alta formazione politica e istituzionale ospitato a Villa Morghen a Settignano. Continua a leggere

Savona: “Crisi, per uscirne servirebbe un Renzi versione Maradona”

“Per uscire dalla crisi servirebbe un Matteo Renzi in ‘versione Maradona’”. Lo afferma Paolo Savona, ex ministro dell’Industria, intervenendo a margine della lezione “Euro: crisi o evoluzione?” svolta oggi pomeriggio a Eunomia Master, il corso di alta formazione politico istituzionale organizzato dall’associazione Eunomia e ospitato a Villa Morghen a Settignano (Firenze). Continua a leggere

Messori (Luiss): “Debiti arretrati Pa alle imprese con Cdp? No rischi per i risparmi degli italiani”

Saldare i debiti arretrati della Pubblica amministrazione alle imprese ricorrendo alle banche e in ultima istanza ai fondi della Cassa depositi e prestiti “non metterà a rischio i risparmi delle famiglie italiane”. Lo afferma l’economista Marcello Messori, docente all’Università Luiss “Guido Carli” di Roma, intervenendo a margine di Eunomia Master, il corso di alta formazione politico – istituzionale organizzato dall’associazione Eunomia, che si è aperto oggi a Villa Morghen a Settignano (Firenze). Continua a leggere

Chiamparino: “Sulla Tav in Val di Susa, Vendola e Di Pietro si contraddicono”

“Vendola e Di Pietro? Sulla Tav in Val di Susa sono entrambi densi di contraddizioni”. Lo afferma l’ex sindaco di Torino Sergio Chiamparino, intervenuto a Settignano alla VII edizione di Eunomia Master Continua a leggere